CORSI ??? Parliamone



SI,  oggi vorrei spendere due parole sui corsi che sto organizzando con tante amiche artiste creative, solo per chiarire meglio cosa significa partecipare ad una di queste proposte.

Un corso non è scrivere  " Corso X ...con ......giorno......."  ma molto molto di più, un corso non si improvvisa, o perlomeno se si improvvisa vuol dire che si è molto preparati e si conosce perfettamente la materia,  si crea, si costruisce.

Un corso.., tutti certamente,  ma un corso come quelli che propongo, ha alle spalle una specifica conoscenza legata all'aspetto più emozionale, più sensibile, delle persone, quindi una delicatezza nel proporre certi lavori, per non urtare troppo la sensibilità, ma per far emergere la gioia nel lavorare, la capacità di conoscersi un pochino di più, di mettersi in gioco divertendosi.

Oltre a questo c'è la conoscenza nel mondo dell'arte tessile, del patchwork, del cucito creativo che viene da anni di esperienza, corsi di aggiornamento, studio e ricerca.

Nei miei corsi c'è un lavoro di preparazione prima, di selezione su cosa poter fare o cosa poter proporre, come proporre , e se con me c'è un altra artista, il lavoro diventa più complesso perchè ci sono due sinergie da mettere in campo, due personalità diverse l'una dall'altra, che si devono integrare affinchè il corso proceda nel migliore dei modi e si arricchisca di elementi diversi.

Pensate a cosa si può imparare, non solo una o più  tecniche, ma a stare insieme in un gruppo, imparare  magari a stare in piedi in un certo modo mentre si lavora, o a respirare per trapuntare meglio, o a lasciare andare le tensioni ridendo...certo sono cose che molti conoscono...ma diciamo che le mie proposte sono particolarmente divertenti e diverse...

Non voglio fare un elenco di tutti i corsi che ho fatto in Italia e all'estero, di medicina olistica come di patchwork, ma semplicemente far comprendere come dietro ad un corso ci sia un lavoro di grande passione , oltre a quanto detto prima, di amore per quello che si propone, di determinazione nell'offrire sempre qualche cosa di veramente unico e personale, che non si può copiare, ma bisogna averlo dentro, perchè nel web troviamo tutto ......
....ma non questo!

stay tuned !

INIZIAMO DAL MARE


Ed ecco qualche notizia del nostro corso “percorso” di cui Silvia e io vi abbiamo accennato alcuni giorni fa :  un innovativo  weekend , nei primi giorni di ottobre,  nel quale  il colore e la manualità del cucito creativo incontreranno l'essenzialità del Primitive.
Tecniche, musica ed emozioni sono gli ingredienti per creare un progetto unico e personale.

Il soggiorno sarà in un agriturismo ligure “Villa Bardi”, che si affaccia su una splendida Baia fra Punta Manara e Punta Baffe.
Qui, cullate dal silenzio della natura e con un panorama mozzafiato entrerete in contatto con le vostre emozioni, con il vostro sentire, usando il linguaggio dell’arte espressiva  per creare qualche cosa di unico e personale: 
“un art-book” 

Sarà un weekend lungo, si  lavorerà è vero, ma con quello spirito che viene dalla “voglia” di fare e non dal “devo”. 
Un percorso adatto a tutti, non ci sono limiti, si useranno tecniche di facile comprensione, si lavorerà a mano, non ci sarà bisogno di macchina da cucire a meno che qualcuna  non  desideri  portarla!

Si faranno esercizi di bioenergetica, di respirazione, ed alla sera si creeranno piccoli oggetti….
Anche voi dovrete portare qualcosa, ma questo è ancora un piccolo segreto che sveleremo al momento della vostra adesione!

Se vi abbiamo incuriosito, se siete interessate, potete scriverci  per ulteriori informazioni sui costi.
Marta Anzolla – info@emozioniinpatchwork.it
Silvia Ottobrini – info@thecountryhome.it

L'iscrizione dovrà pervenire entro e non oltre il 31 Luglio, in quanto riserveremo l'agriturismo che sarà totalmente a nostra disposizione!

Siamo due professioniste, con anni di esperienza nei nostri rispettivi settori, e creare un corso come questo richiede capacità di gestire le persone nel loro "percorso", conoscenza del lavoro da proporre, e perfetta sintonia fra noi.

Nulla è improvvisato ma solo frutto di competenza, organizzazione e soprattutto amore per ciò che si fa!
Sicuramente non è un corso tradizionale ma tutto da scoprire!


CORSI EMOZIONALI ......

Sto preparando alcuni corsi emozionali che porterò in giro per l'Italia....ovviamente per chi desidera organizzarne uno mi può contattare.

Sono una terapista olistica da moltissimi anni, e una creativa tessile da altrettanti....
I corsi che organizzo non sono tradizionali ma unisco le mie conoscenze di terapia con quelle del patchwork per creare un corso unico, dove tecnica ed emozioni si incontrano, si uniscono e danno il modo alle persone di creare "veramente".

Dopo l'uscita del mio libro  "Emozioni in patchwork - Un anno di progetti....e non solo"
mi sto dedicando  esclusivamente ai nuovi progetti , e anche se non è  facile proporre questo tipo di lavoro, in quanto decisamente innovativo, devo dire GRAZIE ai negozi che hanno creduto nelle mie proposte e mi hanno aperto le porte proponendomi alle loro clienti.

Per chi lo desidera sul mio canale YouTube ci sono alcuni video.


ed ora ecco un nuovo stage che partirà fra pochi mesi.....si perchè ora c'è l'estate e si va al mare....


Qualche volta due stili diversi si incontrano per caso, e nasce un progetto di lavoro incredibile.......
con queste parole  iniziamo tutte e due questa avventura....

Ho coinvolto Silvia Ottobrini, conosciutissima per il suo particolare stile primitive e le sue decorazioni, in questa idea un po’ pazza ma sicuramente unica.

Un corso?  Non propriamente….non è da me....un “percorso” forse…nel quale creare attraverso l’unione del patchwork allo stile primitive, un art-book personale, individuale, unico, nel quale descrivere, vivendole, piccole storie di un lungo weekend in riviera.

Giorni di lavoro e di “intensa leggerezza”, tecniche nuove e momenti di condivisione , passioni ed emozioni.

Vi racconteremo presto come poter partecipare a questa nuova esperienza insieme, nel frattempo….incominciamo a sognare..

GUEST BOOK

in questi giorni ho lavorato alla preparazione di questo "libro delle firme" per una sposa.







TORINO Sacra Sindone e città magica

Ci siamo regalati Roberto ed io, una giornata a Torino per vedere la Sacra Sindone, con tanto di prenotazione, entrata privilegiata, senza code.
Il percorso per arrivare al Duomo è piuttosto lungo, si attraversano i Giardini Reali e poi si entra in una struttura coperta con alle pareti una serie di foto e spiegazioni dei vari Santi, molto interessante.
c'è sempre personale ai lati per ogni evenienza, molto controllo, la gente non fa confusione, si procede serenamente, fino ad arrivare alla preparazione della visione con la spiegazione su uno schermo gigante , dei dettagli del sudario.
Dopodiché si entra nella Cattedrale e un Padre legge alcune parole, si sta qualche attimo in silenzio e poi si esce.
L'unica cosa che proprio mi ha fatto innervosire sono i giapponesi che avranno fatto migliaia di foto senza nessun rispetto, del resto c'è scritto di non fare flash...ma si fa finta di nulla....
Poi ci siamo divertiti a girare per Torino senza meta precisa, mangiare in un ristorantino..lì non ho  nemmeno fatto le foto!!!! mangiavo....
ma qualche bella immagine l'ho scattata..

                                            queste foto sono della Grande Madre, una delle chiese più importanti di Torino, e a livello esoterico sorge nella parte "bianca" della città dove scorre un'energia positiva, sembra che la statua che regge il calice, la Fede,  guardi in un ipotetico punto della città, in cui potrebbe essere stato nascosto il Sacro Graal, mentre l'altra statua, la Religione,  regge la croce.
e' una chiesa molto particolare, con orientazioni cosmiche.



qualche altra immagine
la maestosità del PO
un'altra particolarità di Torino è la Sacra di San Michele a circa 1000 mt di altezza,si fa un percorso fino a un certo punto in macchina, poi si prosegue a piedi.


si sale, si sale, per arrivare ad un certo punto di fronte a un'abbazia incredibile, è situata su uno sperone roccioso del Monte Pirchiriano ed è al centro di una via di pellegrinaggio di oltre 2000 km che unisce Mont-Saint Michel e Monte Sant'Angelo (nel Gargano), questi tre luoghi sono legati all'Arcangelo Michele che è venerato come difensore del popolo cristiano.





ed eccola in tutta la sua bellezza (foto presa dal web)


con nostro grande dispiacere, dopo essere arrivati fino in cima, i custodi piuttosto indispettiti ci hanno detto che era chiuso, siamo arrivati esattamente due minuti dopo!
Ci torneremo perchè credo meriti una visita più accurata.




eventi

Maggio è un mese decisamente ricco di eventi, e io non riesco a scrivere sul blog, seguire marito,  casa, cucinare, lavare e soprattutto CUCIRE!!!!!!!!!!!!!!
quindi ho tralasciato il blog, il marito NO quello e' unico e  non posso tralasciarlo, ma limitare tutto il resto si perche' cucire è più importante!!!!!
Ferrara è stata una bellissima esperienza, lo spazio degli imbarcadero all'interno del Castello erano veramente spettacolari e ho conosciuto persone splendide!!!

                                        qualche immagine del cortile del Castello di Ferrara


                                                           l'imbarcadero dove ero


la mia esposizione
   i meravigliosi bijoux di Simona Rinciari

                                                   le bellissime ceramiche inglesi di Ileana

il Vanita's di Cremona ormai è un appuntamento fisso, la Galleria è sempre uno spazio particolare e Elisa è bravissima ad organizzare....




le collane di Elena
                                                                    i cappelli di Sara
le mie Cheriè Poupette
i miei Omamori

Terminata anche Cremona ora ci sarà un altro evento
il 22 Maggio sarò ospite presso la sede dell'Associazione AD Maiora


                    UNICREDIT ART GALLERY 
                  VERONA


     per presentare il mio libro "Emozioni in patchwork...e non solo"




GREEN HISTORICA




un evento in una location stupenda Villa Grismondi Finardi una delle più antiche dimore storiche di Bergamo, che ospiterà questa prima edizione di mostra-mercato nel suo grande parco, alla riscoperta di saperi e sapori, fiori e piante antiche, in un ambiente esclusivo.

Un interessante percorso tra alto artigianato, amore per la natura e la storia che hanno contraddistinto questa Villa fin da tempi antichi: nel ‘700, in particolare, vi dimorò la contessa Paolina Secco Suardo  Grismondi, poetessa conosciuta con lo pseudonimo di Lesbia Cidonia che fece di questa sua residenza estiva un salotto letterario.
Passeggiando nel suo parco storico troverete, oltre agli espositori, interessanti workshop e laboratori didattici per adulti e bambini, con curate ambientazioni e figuranti in abiti d’epoca, che vi faranno vivere una giornata indimenticabile! Un incanto fatto di tradizione e cultura, colori e profumi: avrete l’opportunità di visitare, accompagnati da una guida, le sale storiche del Palazzo con  mobilio,  quadri  e suppellettili d’epoca, mentre nel giardino potrete ammirare specie di piante secolari con un’imponente Magnolia Grandiflora, albero storico della provincia di Bergamo.
Nella “Serra Ottocentesca”, illuminata da ampie vetrate, troverete un punto di ristoro, dove potrete gustare  piatti tipici della tradizione bergamasca.
Varcando i cancelli dell’antica tenuta agricola, contornata dal prestigioso “Quartiere Finardi”, vivrete un’esperienza unica ed entusiasmante per voi e i vostri bambini.


vi aspetto!