una bellissima sorpresa

Mi avete chiesto.. e allora vi racconto un sogno...essere svegliata con una tazza di caffè e sul vassoio due biglietti per un weekend a Parigi, credo sia una delle sorprese più romantiche per una donna.
Ed è esattamente quello che è successo a me sabato scorso, quasi non avevo il tempo di fare le valigie perchè l'aereo partiva, ma si sa che una donna quando deve partire le valige le fa in un attimo!!!!
E' sempre stato un mio desiderio quello di essere svegliata così e vedere che si stava realizzando proprio come io l'avevo desiderato, mi dava l'idea di essere dentro ad un bellissimo sogno, quasi come se fosse impossibile essere nella realtà.
Mio marito continuava a sorridere perchè mi vedeva frastornata mentre mettevo gli abiti in valigia turbinando da una stanza all'altra senza sapere esattamente cosa dovessi prendere , credo di essere stata decisamente ridicola....ma pazzamente  felice!!
Tralascio la parte più triste che è stata l'attesa di ore in aereoporto dell'aereo che non arrivava.
Ovviamente l'atterraggio  a Parigi ha annullato in un attimo tutto il resto.
Il tempo non è stato clemente, era freddo e nuvoloso, ma certo non era un problema....
Io amo Parigi, mi ci sento a casa, mi piace parlare francese, mi piace girare per la città, mi piacciono i bistrò con i tavolini fuori e tutti guardano verso la strada, è caratteristico, mi piacciono i francesi anche se sono un po "snob", i negozi un po anni 50, mi piacciono i palazzi  fatti ad angolo, mi piace mangiare nei ristorantini con i loro cibi ricchi di salsine strane, potrei continuare ma avete capito che mi piace...ci sono già stata tante volte, e ci potrei tornare anche domani e mi farebbe lo stesso effetto! certo mai come questa  sorpresa...del resto sono 40 anni di matrimonio....

Avevamo l'appartamento al 6° piano di un palazzo antico, sui tetti, senza ascensore e con una scala a chiocciola in legno, stupendissimo, ma ragazze non vi dico i polpacci!!!!
Un "bijou"di appartamento, con letto alla francese, quindi ci si stava stretti stretti, un bagnetto che ci si poteva entrare solo  uno alla volta, ma con una doccia fantastica, un angolo cucina con di tutto e di più, ovviamente l'abbiamo solo guardata, il soggiorno mini con una TV maxi, che a noi ha fatto da quadro...e poi aprivi la finestra e voilà i tetti di Parigi....

Abbiamo girato senza meta, ma solo per il piacere di vivere i giorni e goderci gli attimi.
Siamo saliti a piedi alla Basilica del Sacre-Coeur a Montmartre, guardato i pittori che ormai sono diventati molto commerciali, entrati nella Basilica che fa sempre un effetto solenne, e poi ridiscesi fermandoci qua e là alla ricerca di un bistrò che ci ispirasse, cosa non certo difficile, ce ne sono talmente tanti ...

Non ho ritoccato le foto, e ne metto solo alcune, era una giornata uggiosa e mi piace ricordare proprio quei momenti...

la salita a piedi









Sacre.Coeur

Sacre-Coeur

Vista dal Sacre-Coeur




dal Trocadero




una passeggiata alle Galeries Lafayette non può mancare, è semplicemente incredibile tutto quello che c'è li dentro, difficile descrivere, ci sono tutte le marche, oggetti preziosi di ogni tipo, ho fatto solo qualche foto di alcuni particolari, perchè quei piccoli pezzetti mi ricordano tutto il resto.



e dalla terrazza delle Galeries Lafayette si vede una parte di Parigi, la Tour Eiffel, il retro dell'Operà
l'Operà

Poche foto per raccontare di un piccolo sogno che un uomo meraviglioso ha saputo far diventare realtà, perchè le cose belle accadono!







1 commento: