FILI SENZA TEMPO



24 e 25 MARZO 
al Castello di Levizzano


Manca ormai poco a questo evento primaverile conosciuto da tutte, ricamine e non...
Naturalmente non potevo mancare, anche se faccio i salti mortali per esserci, è uno degli eventi che amo di più per l'energia che c'è, per le bellissime cose che ci sono da comprare, perchè non è caotico, perchè il posto è semplicemente magico, perchè le ragazze degli stand sono tutte simpatiche, insomma avete capito vero?...come dico sempre "vale un viaggio"...
Ho preparato anche un Omamori nuovo... rotondo...bellissimo...

Quest'anno ogni stanza di questo stupendo castello ha il nome di una pianta e io sarò nella
sala Timo.

Vi racconto in poche righe qualche cosa in più sul Timo.
Gli antenati tenevano in grande considerazione il significato simbolico e le proprietà delle piante, attribuendo loro contenuti magici che trascendevano la materia di cui erano costituite e la loro
funzione pratica.
Il timo rappresenta l'amore duraturo, l'operosità, la diligenza.
Per gli antichi greci il timo era simbolo di vitalità (dal greco soffio vitale) essi credevano che la
pianta si fosse originata dalle lacrime di Arianna, emesse a causa dell'abbandono dell'amato Teseo.
Il pianto profumato attrasse le attenzioni di Dionisio che la prese in sposa.
Le proprietà medicinali e culinarie del Timo sono molteplici ed erano note fin dall'antichità tanto è vero che Carlo Magno ordinò che il Timo fosse coltivato i tutti i giardini erboristici e negli orti dei monasteri.
Sembra sia ottimo per difendersi dalle energie negative, un ramoscello sotto al cuscino rivela alle giovani fanciulle l'identità del futuro sposo e fa fare sogni profetici, purifica l'aria, è un ottimo antisettico...

NON MANCATE

Be Yourself!!!
Spazio alla creatività!!!








Commenti

Post più popolari