Treno per Sassuolo




La stazione al mattino presto è sempre affascinante, anche se non è la prima volta che prendo il treno delle 7 mi piace il movimento che c'è. E' un affrettarsi verso i treni ma non correndo affannati, camminare con passo veloce tirando la propria valigia, controllare il binario, il treno, il vagone...
Arrivare a Modena è abbastanza veloce e ancora leggermente insonnolita il viaggio scorre passando tra le campagne avvolte in una leggera nebbiolina...anche se non siamo in  novembre..

Franco Caluzzi come sempre è li ad aspettarmi, è una sicurezza, lui c'è.
Arriviamo nella sala dove ci sarà il corso...piano piano arrivano tutte con la loro macchina da cucire, cariche di mille stoffe, fili, e quant'altro potrebbe eventualmente servire...che ovviamente poi non serve ma non si può lasciare a casa ...
Si prepara la sala con subito un tavolo dove appoggiare tutto il commestibile che a loro viene in mente: pane, focacce, frutta, insalata, tutti i tipi di dolce perchè non se ne può portare uno solo...acqua e l'immancabile caffè di Morena, guai se non lo porta pena il ritorno a casa a prepararlo.... fantastiche donne, incredibilmente generose, sorridenti e felici della giornata che sta per iniziare.


Ed è come sempre una giornata all'insegna dello stare insieme, imparando con allegria.
Il progetto del Log cabin di Natale è un mio progetto che è stato pubblicato tempo fa sull'enciclopedia del Patchwork e su altre riviste e mi è piaciuto riproporlo questo Natale, è sempre un bellissimo lavoro e per chi non lo ha fatto è una bella prova tecnica.




Eseguita la prima parte ora ci rivedremo a Novembre...il treno mi aspetta!!!

Be YourSelf!!!
Spazio alla creatività!!!

Follow me su FB e IG e sul mio canale IGTV

#passaparola #emozioniinpatchwork #StorytellingQuilt #dnacreativo






Commenti

Post più popolari